Soluzioni self-service per la fase “New Normal”

Il progressivo ritorno alla normalità post COVID ha evidenziato l’affermazione di nuove abitudini di consumo. Pratiche che fino a pochi mesi fa erano ancora di nicchia sono ormai tendenze sempre più consolidate.

Sicurezza, igiene e distanziamento al primo posto

Una ricerca diffusa lo scorso giugno da GFK Italia fotografa molto bene la situazione nell’immediato dopo lockdown. L’indagine, intitolata “Consumatori e Retailers nella fase New Normal”, ci mostra infatti come i recenti avvenimenti abbiano cambiato nel profondo le nostre priorità.

Ecco quindi che il 73% dei consumatori intervistati dichiara di frequentare solo negozi che garantiscono al massimo condizioni di igiene e sicurezza. Desiderio di acquistare in tranquillità che trova un naturale alleato nell’evoluzione tecnologica, dal momento che il 49% degli interpellati va in cerca di punti vendita che usino Intelligenza Artificiale e assistenti digitali per potenziare l’esperienza in-store.

Venendo quindi al ranking delle aspettative nei confronti dei Retailer, i fattori che rendono il processo d’acquisto autonomo, versatile e distanziato la fanno da padrone, sia nell’on-line che nell’off-line. Nella Top 10 delle richieste dei consumatori troviamo allora il numero massimo di persone all’interno dei locali, il rispetto delle distanze tra un cliente e l’altro, la disponibilità di diversi metodi di pagamento, le consegne veloci e le opzioni Click & Collect.

E-commerce e self-service: sempre più un’abitudine

A emergere dalla ricerca di GFK è però anche un altro fattore molto significativo: la crescita della multicanalità. La percentuale di clienti che acquistano allo stesso modo nei negozi fisici e on-line è infatti schizzata dal 17% al 43% nell’arco di poco più di un mese. Il 23% degli intervistati afferma poi che, anche quando la situazione sarà tornata del tutto alla normalità, effettuerà più acquisti on-line di prima.

Questo boom del commercio elettronico è stato immortalato anche da un’altra recente indagine, stavolta ad opera di Nielsen Italia. La survey si chiama “I cambiamenti in atto nel largo consumo alla luce dell’emergenza COVID” ed è stata presentata a metà luglio. Un dato per tutti tra quelli riportati: l’universo E-commerce ha fatto segnare un’impressionante crescita del +120% nel periodo che va dal 30 dicembre 2019 al 5 luglio 2020.

Le modalità d’acquisto non tradizionali e in forte crescita non sono comunque sinonimo esclusivo di E-commerce. Il ricorso al self-service, la combinazione tra vendita on-line e ritiro in loco e tutte le opzioni a favore dell’autonomia dei clienti sono l’altra faccia della medaglia dell’attuale evoluzione.

Acquisti in autonomia nella vita di tutti i giorni

Kioski self-service, vending machine, ATM, sistemi automatizzati di pagamento e per la gestione delle code: i dispositivi per l’automazione dei processi fanno sempre più parte della nostra vita quotidiana. Custom vuole accompagnare proprio la diffusione di queste tecnologie con le sue stampanti integrate d’alta qualità.

KPM180H è la soluzione pratica e compatta per integrazioni OEM. La stampante, versatile nella sua applicazione in numerosi contesti, coniuga flessibilità e performance grazie alla sua qualità e velocità di stampa, alla compatibilità con sistemi operativi fino a Windows 10 e alla testina dalla lunga durata. Il prodotto è inoltre compatibile con le stampanti KR403 e KR203, ormai in fase di dismissione.

L’evoluta VKP80III è invece la stampante kiosk più venduta, un punto di riferimento in oltre 70 paesi nel mondo. Il dispositivo è piccolo e robusto, adattandosi così a qualsiasi tipo di kiosko: grazie al portarotolo “Jumbo Roll” di grandi dimensioni (per rotoli di carta con diametro fino a 250 mm) vanta poi una lunga durata senza effettuare ricambi. Resistente anche a temperature estreme, con un range che va dai -20° ai +70°, VKP80III beneficia di un sistema anti-inceppamento brevettato con il suo shutter esclusivo, che previene la decadenza dei componenti interni e i guasti per vandalismo. La stampante è infine l’unica con interfaccia Ethernet nella sua categoria e grazie al software Custom Power Tool permette di personalizzare il layout dei biglietti e delle ricevute in pochi semplici passi.

L’impegno di Custom per questo specifico settore non si ferma comunque qui. La nuova PP54evo, con la sua tecnologia unica al mondo, consente di leggere i barcode 2D, di gestire fino a tre biglietti in contemporanea e di effettuare controlli da remoto. Modus 3 è invece ultra compatta e ultra leggera, adattandosi ai sempre più sottili chioschi di ultima generazione, mentre lo scanner di codici a barre per kioski self-service KBR2D, omnidirezionale e per grandi volumi, legge in modo rapido e accurato qualsiasi barcode 1D e 2D, che sia stampato o visualizzato sullo schermo di uno smartphone.

Scopri tutte le soluzioni self-service Custom nel nostro approfondimento!

Pubblicato il 01/10/2020 in Everyday

Condividi
linkedin
facebook
twitter
whatsapp
email