Loyalty Program: le abitudini e le preferenze dei consumatori

LE TECNOLOGIE MOBILE TRASFORMANO LA PERCEZIONE DEI LOYALTY PROGRAM NEL RETAIL

I benefici e i vantaggi percepiti dai consumatori portano oggi le persone a sottoscrivere un numero sempre maggiore di programmi fedeltà: in media tra i 2-4 (44%), o addirittura tra i 5-9 (25%).
Allo stesso tempo cresce nel Retail la consapevolezza del ruolo fondamentale delle tecnologie mobile, sia nell'interazione tra brand e consumatori, che nella creazione di esperienze personalizzate e focalizzate sull'utente.

Secondo uno studio di Apptentive, tra i retailer che hanno registrato un calo nella loyalty dei propri clienti lo scorso anno, il 66% non ha tra i propri touchpoint un'applicazione mobile.
E, a quanto pare, a far la differenza potrebbe essere proprio questa mancanza. Infatti, da un secondo report (Vibes), emerge che il 33% dei consumatori intervistati avrebbe un'opinione decisamente positiva del programma fedeltà, se quest'ultimo fosse accessibile via smartphone. I vantaggi percepiti? L'accessibilità immediata e la semplificazione dell'esperienza d'acquisto.

Loyalty App

Secondo questi dati, la creazione di programmi Loyalty omnicanale, fruibili attraverso un'app, è quindi una scelta premiante per i retailer, perché in linea con le nuove abitudini e preferenze dei consumatori.
Infatti, non solo influenza in modo positivo l'opinione verso i programmi loyalty (66%), ma anche la percezione nei confronti del brand (62%). Per questo motivo, ben il 73% degli utenti trova vantaggioso sostituire le proprie carte fedeltà fisiche con la versione digitale.

Custom, insieme a Netrisingvioni iOS e Android? personalizzate e sviluppate in base alle esigenze del retailer: possono prevedere la smaterializzare completa della carta fedeltà, o integrarsi con il gestionale del programma Loyalty attivo.

Tecnologie mobile

Ma il ruolo delle tecnologie mobile va oltre le Loyalty app. L'importanza dell'esperienza in-store sta diventando fondamentale per distinguersi e assicurare al consumatore la sempre più crescente necessità di un servizio personalizzato e real-time.
La trasformazione Customer-First del Retail 4.0 sta avvenendo grazie agli investimenti in tecnologie adeguate da parte dei maggiori retailer, che nel 2016 hanno privilegiato questi ambiti d'investimento front-end:
- soluzioni di pagamento innovative (22%);
- attività e sistemi di accettazione couponing e Loyalty (19%);
- casse evolute e mobile pos (15%) così come in chioschi, totem e touchpoint (15%);
- digital signage o vetrine intelligenti (13%).

Quali prodotti Custom rispondono a queste esigenze?

Custom progetta da 25 anni soluzioni avanzate e focalizzate sui bisogni reali del mercato. Tra quelle più recenti e innovative, dedicate al settore Retail, troviamo:

K3 con Multi Scan

L'ultima innovazione per quanto riguarda la comunicazione wireless e contactless per gli spazi dedicati alla vendita al dettaglio. Si tratta di un dispositivo portatile (alimentato a batterie ricaricabili in modalità wireless), estremamente compatto, in grado di eseguire 4 tipologie di scansione: barcode 1D e 2D (QR-Code); sensori NFC e RFID; codici OCR-B e immagini.
La flessibilità di questo sistema permette di offrire un servizio in-store decisamente innovativo.

VISUAL T

VISUAL T è la più recente soluzione multimediale presentata da Custom. Si tratta di un chiosco touch screen con PC integrato: uno strumento di digital signage altamente performante e dal design semplice ma elegante, adatto a qualsiasi tipo di ambiente.

Pubblicato il 04/08/2017 in Trend