Come funziona il sistema di gestione dei bagagli in aeroporto?

IL DELICATO VIAGGIO DEI BAGAGLI DAL CHECK-IN AL GATE D'IMBARCO, DAL GATE DI ARRIVO ALLA ZONA RITIRO.

Il Baggage Handling System, o BHS, è il sistema di gestione dello smistamento dei bagagli usato negli aeroporti. Dal suo grado di efficienza spesso deriva il prestigio dell'aeroporto e la capacità dell'infrastruttura di attirare l'interesse da parte delle grandi compagnia aeree. La soddisfazione dei viaggiatori è infatti un criterio fondamentale per orientare le compagnie nella scelta dei poli di scalo per le proprie tratte.

L'obiettivo di un BHS efficiente è far viaggiare i bagagli da una parte all'altra dell'aeroporto con un sistema che permetta uno spostamento della durata equivalente a quello del passeggero proprietario. Se le valigie si muovono più lentamente, si avranno viaggiatori frustrati in attesa di bagagli che non arrivano e che potrebbero perdere le coincidenze a causa di questi ritardi. Se invece si muovono troppo velocemente, potrebbero arrivare a destinazione prima dei viaggiatori.

I compiti di un sistema di smistamento bagagli sono principalmente tre:

1- Spostare i bagagli dalla zona check-in al gate di partenza;

2- Spostare i bagagli da un gate all'altro durante i trasferimenti;

3- Spostare i bagagli dal gate di arrivo alla zona ritiro bagagli.

Ogni aeroporto ha le proprie esigenze e dimensioni: in alcuni, lo spostamento potrebbe essere equivalente solo ad una breve passeggiata, mentre in altri i passeggeri potrebbero dover prendere un treno. Generalmente, in realtà medie o grandi, l'impianto per la gestione dei bagagli è un sistema automatizzato di nastri trasportatori, scambi (detti "pusher") e lettori di codici a barre (o etichette RFID).

CHECK-IN

Il nastro trasportatore ha origine al banco riservato al check-in, dove l'operatore registra il bagaglio a nome del passeggero, ne trova l'itinerario completo e stampa uno o più tag da allegare a ciascuna valigia. Il tag è un'etichetta identificativa che contiene tutte le informazioni del volo, tra cui la destinazione e qualsiasi scalo previsto, insieme ad un codice a barre con un numero a dieci cifre, univoco per ogni bagaglio.

Immediatamente dopo le operazioni di check-in, il bagaglio passa attraverso un sistema di scanner di codici a barre automatizzati, in grado di eseguire la scansione su circa il 90 per cento delle valigie. La parte rimanente viene indirizzata ad un altro trasportatore e sarà sottoposta ad una scansione manuale. Tramite la lettura del codice a barre a 10 cifre, possiamo conoscere la posizione del bagaglio in ogni momento.

TRASPORTATORI

Il percorso dei nastri trasportatori può essere anche molto articolato, un po' come un sistema stradale. Tuttavia, una volta che il bagaglio è stato registrato grazie alle informazioni contenute nei tag, lo smistamento conosce esattamente la sua destinazione e il suo percorso, e - attraverso la rete di trasportatori e incroci - la valigia può essere inviata automaticamente a quasi tutte le destinazioni possibili.

ALL'ARRIVO

Il ritiro dei bagagli all'arrivo è gestito dal nastro di riconsegna ai passeggeri, su cui vengono instradati - grazie a specifici moli di carico - i bagagli scaricati dall'aereo. Anche in questo caso, il percorso appropriato di riconsegna viene scelto grazie alla lettura dell'etichetta apposta sui bagagli. Quelli non automaticamente riconosciuti passano ad un riconoscimento manuale e, nel caso non sia più possibile identificarli, verranno portati all'ufficio bagagli smarriti.

Ecco come funziona a grandi linee la logistica aeroportuale relativa ai bagagli. Sistemi automatizzati e precisione nelle tempistiche sono la combinazione ideale per offrire un servizio di qualità; inoltre, le operazioni di check-in confermano il loro ruolo fondamentale per la correttezza dell'intero sistema di gestione.

Custom SpA offre soluzioni di stampa pensate proprio per ottimizzare le operazioni di check-in e assicurarne l'efficienza. Il tutto impiegando le tecnologie barcode e RFID, che Custom riesce ad applicare anche contemporaneamente, proponendo stampanti da barcode che possono essere fornite di encoder RFID.

Scopri tutte le soluzioni per aeroporti sul nostro sito al link www.custom.it/aviation!

Pubblicato il 30/03/2016 in Everyday

Condividi
linkedin
facebook
twitter
whatsapp
email