SI VIAGGIA MEGLIO SE AL CHECK-IN C'È CUSTOM

Marzo 2017

 

Il Gruppo Custom presenta in anteprima la TK862, l'unica stampante aeroportuale ancora più compatta che coniuga un case metallico ad un design ricercato.

Un grande impegno che si traduce in funzionalità e affidabilità uniche nel settore, oltre che un TCO (Total Cost of Ownership) più basso. Diverse le innovazioni di questo modello che si traducono in funzionalità efficienti ed innovative come il "blind loading", l'auto calibrazione che attraverso sensori CCD autocalibranti garantisce l'assenza di sprechi di carta in assenza di parti in movimento: i sensori infatti, utilizzando la tecnologia CCD, riescono ad adattarsi ad un numero infinito di tipi di carta e non richiedono nessuno spostamento per allinearsi ai black-mark o agli hole-mark. Meno parti in movimento sono sinonimo di un TCO ancora più basso e di una manutenzione programmata facilitata: basti pensare che i sensori tradizionali richiedono aria compressa per la pulizia, mentre con gli innovativi CCD è sufficiente un comune panno morbido. TK862, nella sua compattezza, mantiene l'opzione multi feeder, per la riduzione dei tempi di attesa e l'incremento dei volumi di stampa, la predisposizione all'opzione RFID e al barcode scanner integrato, in modo da avere un prodotto già predisposto per auspicabili "future" dei prossimi anni. Una strategia che rispecchia in pieno un nuovo modo di progettare stampanti aeroportuali rivolte a soddisfare le esigenze degli integratori, ma allo stesso tempo rivolte anche ai passeggeri, per valorizzare la passenger experience. La divisione R&D di Custom, nonostante molti brevetti presenti sul mercato, ha saputo sviluppare un'innovazione all'avanguardia dei tempi e del mercato.


nella stessa categoria