Addio al contante?

COME LA DIGITAL TRANSFORMATION HA CAMBIATO IL RAPPORTO COL DENARO.

Le cashless societies continuano a crescere, spinte da tecnologie applicate alle finanza (fintech) che traducono in realtà concetti ritenuti - fino a qualche anno fa - solo fantascienza. Dopo Svezia e Danimarca infatti, anche l'Australia incoraggia gli esercizi commerciali che non accettano contante, prevedendo di diventare totalmente cashless entro il 2022.

I vantaggi legati alla riduzione del contante in circolazione sono il decremento di evasione fiscale, frodi e rischio rapine. Ma la comodità di non portare contanti con sè non è solo legata alla sicurezza: i servizi personalizzati offerti dalle compagnie creditizie mostrano una convenienza tangibile dell'uso delle carte di credito, che fa l'occhiolino agli utenti millennials.

Inoltre, la crescita degli esercizi commerciali cashless nei Paesi che stanno applicando questa trasformazione ne conferma l'utilità reale che concretamente si traduce in una migliore qualità della vita, come ad esempio il risparmio del tempo impiegato per andare in banca a depositare gli incassi giornalieri.

A ostacolare il cammino sulla via del cashless potrebbero essere fattori come la difficoltà personale all'uso delle tecnologie, la crescita delle frodi sul web e i problemi connessi al pagamento dei soggiorni turistici, nonché la possibilità che il sistema tecnologico utilizzato possa andare in crash o essere temporaneamente indisponibile. Si tratta comunque di svantaggi superabili, legati al cambio generazionale e all'attuale inadeguatezza delle tecnologie digitali utilizzate.

Proprio le tecnologie digitali sono le protagoniste di questo cambiamento: nonostante il turnover generazionale dei consumatori sia comunque lento, l'avanzare del commercio elettronico e l'evoluzione di servizi e sistemi di pagamento hanno accelerato il processo di dematerializzazione del denaro anche nei Paesi più diffidenti. Nello scenario attuale, in cui l'esperienza d'acquisto parte online per finire al punto vendita tradizionale, i pagamenti diventano omnichannel, migliorando l'esperienza d'acquisto.

Il rapporto con la moneta contante si è trasformato a tal punto da investire anche il solido mondo bancario, costringendolo ad evolvere per diventare più innovativo, efficiente e attraente nei confronti del cliente. Digital transformation per il mondo bancario significa rinnovare i processi tradizionali ed essere in grado di avviarne parallelamente di inediti, grazie alle nuove tecnologie. La mole di dati a disposizione diventa così fondamentale per capire meglio il cliente e offrire una customer experience di qualità, aumentandone la comprensibilità, la sicurezza e abbattendo i rischi.

Quest'anno il numero di utenti online delle banche ha superato il numero degli ingressi in filiale. Un trend che si rispecchia negli investimenti in fintech da parte degli istituti finanziari mondiali, che ad oggi impiegano più del 25% del loro budget IT in tecnologie cloud, mobile e big data & analytics, prevedendo di raggiungere il 30% entro il 2019.

Custom SpA è allineata con questi cambiamenti e propone tra le sue soluzioni sistemi di pagamento elettronico e mobile, capaci di assecondare le nuove dinamiche di mercato. Con gli strumenti Custom il cliente è l'indiscusso protagonista del processo d'acquisto, libero di usare tecnologie self-service nella massima sicurezza dei dati!

Pubblicato il 29/04/2016 in Trend

Condividi
linkedin
facebook
twitter
whatsapp
email