Come passare al Telematico

Secondo quanto stabilito dal D.L. 119/2018, è necessario dotarsi di un registratore telematico per memorizzare e trasmettere i dati, collegandosi  in rete ed esercitando l’opzione di trasmissione presso il portale FiscoOnline o Entratel.

Grazie alle soluzioni telematiche Custom, adeguarsi alla normativa è semplice e vantaggioso.

 

Non farti cogliere impreparato!

Custom ha realizzato una guida con tutto quello che c'è da sapere per arrivare pronti all'entrata in vigore dell'invio telematico dei corrispettivi. Scaricala subito!

 

Come funziona un Registratore di cassa Telematico?

Il Registratore Telematico (RT) effettua in parte le stesse operazioni di un classico Misuratore Fiscale (MF) ma in modo più intelligente e connesso a internet. Oltre a calcolare e a memorizzare le transazioni di vendita, la data dell'acquisto e l'identificativo della cassa che ha eseguito l'operazione, svolge in autonomia delle funzioni più evolute.

Alla chiusura di cassa giornaliera l’apparecchio telematico elabora i dati dei corrispettivi memorizzati e predispone elettronicamente un file (XML) sigillato contenente le informazioni di vendita.

Il file viene poi trasmesso all’Agenzia delle Entrate in modo sicuro, garantendo l’autenticità e l’integrità dei contenuti.

 

Come adeguarsi all'obbligo telematico

Ci sono due possibilità per adeguarsi alla nuova normativa, a seconda che si desideri mantenere il proprio registratore fiscale convertendolo al telematico oppure si decida di acquistare un nuovo apparecchio.

Come passare al telematico: Registratore Telematico Nativo o Regisratore Telematico Modificabile

 

1. Acquisto di un nuovo Registratore "nativo Telematico"

La soluzione più facile è sostituire il registratore di cassa con un nuovo Registratore “nativo Telematico”. Tutti i nuovi registratori di cassa Custom sono tecnologicamente evoluti e aggiornati, "nativamente" a norma di legge.

Nel misuratore telematico nativo il giornale elettronico (memoria di dettaglio) è posto sotto il sigillo fiscale.

 

2. Modificare un registratore fiscale compatibile

In alternativa si può effettuare una variante al registratore di cassa non telematico già installato. Questa variante consente di trasformare un Misuratore Fiscale (MF) in Registratore Telematico (RT). Ciò è possibile solo se il tuo registratore di cassa è “modificabile" e consente quindi di operare questo aggiornamento.

In questo caso il giornale elettronico rimane esterno e lo si cambia senza sbollare la macchina.

 

Aderisci subito alla normativa e avrai vantaggi fiscali

Aggiornati comunque per tempo, rinnovando i tuoi registratori fiscali!

Una volta fatto l’adeguamento potrai programmare la data di messa in servizio automaticamente, iniziando a trasmettere i dati in modo telematico all'Agenzia delle Entrate al momento opportuno Potrai così approfittare da subito di tutti i vantaggi del telematico e degli incentivi fiscali previsti per adeguamento o acquisto di un registratore telematico. Fino al momento dell'entrata in servizio automatica alla data preimpostata, la macchina contintinuerà ad operare secondo il vecchio regolamento.

I consulenti Custom sono pronti ad seguirti lungo ogni fase del processo operativo di transizione al Telematico. Ti aiuteranno a implementare la soluzione più adatta alla tua attività: dalle operazioni preliminari all’attivazione e messa in servizio.

Gli step per la messa in servizio di un registratore telematico

  1. Operazioni preliminari
  2. Aggiornamento firmware
  3. Migrazione
  4. Generazione chiavi
  5. Censimento
  6. Attivazione
  7. Messa in servizio

 

Approfitta subito degli incentivi per passare al Telematico!

L'Agenzia delle Entrate ha previsto dei contributi per tutto il corso del 2019 e fino al 2020. Questi contributi valgono anche per l'acquisto di un sistema Telematico Custom.

Leggi il nostro articolo sugli incentivi per passare a un registratore di cassa telematico

Contattaci subito per richiedere maggiori informazioni.

 

Icona TelematicoQuesto articolo fa parte di una serie dedicata al nuovo obbligo di invio telematico dei corrispettivi, che entrerà in vigore per tutti dal 1° gennaio 2010. Custom è già telematica, e ti accompagna nella transizione.
Qui trovi tutti i nostri articoli sul telematico.

 

Pubblicato il 09/01/2019 in Notizie

Condividi
linkedin
facebook
twitter
whatsapp
email